Cookies e Polizia-Postale

In Italia siamo lenti. Lo sappiamo. Lenti e testardi. Il provvedimento è dell’8 maggio 2014, ossia oltre un anno fa ma la situazione ad oggi è questa.

Schermata 2015-06-08 alle 11.26.38

Questo è il sito della Polizia di Stato alla data di ieri (8 giugno 2015). Il sito, pur facendo uso di cookie, non presenta l’avviso in testa o in calce alla pagina. Vi ricordo che la segnalazione deve essere visibile immediatamente e non cercata all’interno della pagina. Ma c’è di peggio…

A parere di chi scrive tale mancanza è grave, ma è peggio la mancanza da parte della Polizia Postale che, per prima, dovrebbe recepire queste modifiche. L’immagine seguente è del sito www.commissariatodips.it, ossia del sito istituzionale.

Schermata 2015-06-08 alle 11.26.46

All’interno della pagina non è presente alcuna segnalazione.  Sottoponendo la pagina web ad uno scanning dei cookie, sono emersi i seguenti risultati sul sito webcookies.org  (permalink – http://webcookies.org/cookies/www.commissariatodips.it/435413/)

Schermata 2015-06-09 alle 11.15.13

In sostanza risulta che, alla data di scansione, sono presenti due tipologie di cookie: uno permanente e uno di sessione. Nessun cookie di terze parti. Quindi, nonostante all’interno del portale della Polizia Postale siano presenti cookies, la segnalazione non compare.

Forse tra un anno…forse prima.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: