Cookies e Polizia-Postale

In Italia siamo lenti. Lo sappiamo. Lenti e testardi. Il provvedimento è dell’8 maggio 2014, ossia oltre un anno fa ma la situazione ad oggi è questa.

Schermata 2015-06-08 alle 11.26.38

Questo è il sito della Polizia di Stato alla data di ieri (8 giugno 2015). Il sito, pur facendo uso di cookie, non presenta l’avviso in testa o in calce alla pagina. Vi ricordo che la segnalazione deve essere visibile immediatamente e non cercata all’interno della pagina. Ma c’è di peggio…

A parere di chi scrive tale mancanza è grave, ma è peggio la mancanza da parte della Polizia Postale che, per prima, dovrebbe recepire queste modifiche. L’immagine seguente è del sito www.commissariatodips.it, ossia del sito istituzionale.

Schermata 2015-06-08 alle 11.26.46

All’interno della pagina non è presente alcuna segnalazione.  Sottoponendo la pagina web ad uno scanning dei cookie, sono emersi i seguenti risultati sul sito webcookies.org  (permalink – http://webcookies.org/cookies/www.commissariatodips.it/435413/)

Schermata 2015-06-09 alle 11.15.13

In sostanza risulta che, alla data di scansione, sono presenti due tipologie di cookie: uno permanente e uno di sessione. Nessun cookie di terze parti. Quindi, nonostante all’interno del portale della Polizia Postale siano presenti cookies, la segnalazione non compare.

Forse tra un anno…forse prima.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: