LulzSec e il sito di Fratelli D’Italia Roma

C’è una contesa tra LulzSecITA e la Meloni e questa contesa si combatte tra comunicati e attacchi cyber. Oggi il sito Fratelli d’Italia Roma ha subito un de-facing: è la risposta di LulzSecITA alla comunicazione pubblicata ieri dalla Meloni.

Fratelli D’Italia è uno dei siti hackerata nella giornata del 5 novembre: l’ultimo giorno (e anche il più importante) della “settimana nera“. Dopo l’attacco Giorgia Meloni ha pubblicato su Twitter un comunicato grafico che riporto di seguito:

Osservando questa grafica si nota un carattere “politico” che schiererebbe LulzSecIta su uno specifico versante politico piuttosto che in una posizione neutrale.

L’avvertimento

Successivamente a questo post, LulzSecITA aveva emesso un tweet nel quale era stato pubblicato l’indirizzo email privato di Giorgia Meloni: era un palese avvertimento trascurato, forse, dalla scarsa esperienza nel gestire fenomeni come questo.

Da notare il puntamento dei link

Il de-facing è stato fatto convertendo, tra l’altro, il puntamento di tutti i link verso il canale twitter di LulzSecITA, per l’infelicità degli amministratori del sito che ora dovranno sistemare tutto quanto nel più breve tempo possibile.

Sulle modalità di injection usate dagli hacker bisognerebbe comunque fare una riflessione attenta poiché le cause potrebbero essere molteplici ma forse non  questo il punto.

Lo scontro è nato perchè, a parare di chi scrive, è stato portato su un piano “personale” e “offensivo” un problema che andava comunicato e gestito in altra maniera. È vero che LulzSecITA ha compiuto un’azione fuori dal perimetro legale e quindi è normale che la stampa utilizzi il termine criminale

Nel diritto penale italiano vigente è scomparsa, assorbita in quella di delitto, la figura autonoma del crimine (distinta dal delitto per maggiore gravità); il termine appartiene quindi all’uso corrente e giornalistico, ad eccezione di alcune espressioni di significato e uso specifico

Vocabolario Treccani

Tuttavia è altresì vero che non porta a nulla definire gli appartenenti a LulzSecITA dei “figli-di-papà”: un’offesa che potremmo definire gratuita e probabilmente anche senza senso. Non è, tra l’altro, necessario attribuire questi attacchi ad uno specifico orientamento politico secondo me e tutte queste inesattezze, probabilmente, hanno fatto divertire LulzSecITA e quando LulzSecITA si diverte poi fa un defacing o un data-braech.

Ciò che sto cercando di dire è che sarebbe molto più costruttivo evitare di trascinare gli eventi sul piano dell’offesa, anche perchè non ve ne è bisogno. Come, in fondo, è poco intelligente ed etico usare termini come “terroristi” miscelando due piani che, per fortuna al momento, non hanno proprio nulla a che vedere.

Forse è ora di cominciare a dedicare alla Cyber Security maggiore attenzione e meno linguaggio propagandistico o da giornaletto scandalistico. Perchè oggi il problema è LulzSecITA, domani potrebbe essere qualcosa di molto più serio e grave…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: