OpGreenRights

Da quanto risulta sul blog di Anonymous Italia, la prima occorrenza di opGreenRights risale ad un post dell’11/09/2019. Di seguito si riporta il manifesto.


Anonymous è nato come un’ideale, un’ideale che unisce le persone del mondo nella lotta per i diritti umani e la libertà.
Gli stessi ideali hanno portato alla nascita di questa nuova frazione di Anonymous.

 Operation Green Rights è un riassunto della nostra frustrazione nel vedere la razza umana asservita ai soldi di Dio,  per il quale si commette assassinio, sfruttamento e oppressione dei popoli, ciò va oltre ogni principio di democrazia e del rispetto umano, che dovrebbe essere la base di ogni moderno paese civile.

 Abbiamo assistito a guerre fatte per l’oro nero, sottomettendo i popoli solo per convenienza, tramite accordi commerciali di miliardi di euro.

 Milioni di miliardi spesi soltanto per le ricerche e per le guerre nucleari, tagliando così fondi utili per la ricerca sulle energie rinnovabili, tutto questo mentre le petroliere affondano in mare causando un danno ecologico inestimabile ed irreparabile al nostro Pianeta.


Inoltre, dovremmo tutti essere consapevoli del surriscaldamento globale in atto, causato dagli accordi di queste politiche.
 I ghiacciai si stanno sciogliendo più velocemente di quanto previsto decenni fa, aumentando così il livello del mare.
 Per non parlare del buco dell’ozono , che favorisce il cambiamento climatico rendendolo pessimo per la popolazione, estinguendo centinaia di specie animali.

  Le attuali politiche delle grandi aziende e dei governi, in cambio di denaro, non sta opprimendo solo i nostri diritti, ma anche quelli di ogni altro essere vivente.

Noi, come Operation Green Rights, vogliamo dire di no a questo!

    Operation Green Rights vuole una vita per i nostri figli, in un mondo civile e pulito che li accolga a braccia aperte, permettendogli di vivere in un mondo civilizzato, dove vige rispetto per la Natura stessa.
    Noi vogliamo che Madre Natura continui a vivere in modo sano, promuovendo la Vita con la sua bellezza.

    Non vogliamo più oppressione, e sangue versato nelle strade in nome dell’avidità.