Rapporto di sicurezza Cyber Anti-Sec 2020

Continua la tradizione dei rapporti di sicurezza Antis-Sec creati per analizzare l’andamento degli attacchi che in registrati in Italia e con particolare riferimento a data-breach e defacing, ma non solo…

Sanità, giustizia, economia, pubblica amministrazione ma anche il mondo del privato: l’edizione 2020 contiene novità circa l’andamento degli attacchi ed introduce nuovi osservatori in merito alle minacce trasmesse per posta elettronica.

Il 2019 è stato sicuramente un anno molto complesso per l’Italia: se da una parte si è parlato di perimetro cibernetico, dall’altra i collettivi Anonymous e LulzSec_ITA hanno dato dimostrazione della fragilità di numerosi portali informatici deputati al contenimento e trattamento di informazioni personali e non solo. Basti pensare ai data-breach fatti all’Ordine degli Avvocati di Roma o a quello eseguito sull’operatore LycaMobile. Ma l’Italia tecnologica è stata altresì scossa da attacchi molto pesanti provenienti anche da altri soggetti, ad esempio alle strutture ospedaliere: sicuramente in testa alla classifica vi è il caso dell’ospedale di Erba.

Questi casi e molto altro è contenuto ed analizzato all’interno del report, con un occhio di riguardo al passato ma sempre rivolti alla voglia di creare un futuro un po’ più “sano” per le tecnologie e i dati del nostro Paese.

Edoardo Limone
A proposito di Edoardo Limone

Ha svolto per 12 anni l'attività di consulente direzionale per le principali amministrazioni centrali del Paese, tra cui: Ministero della Difesa, Ministero di Giustizia ma anche per le principali Direzioni Generali dell'Unione Europea su progetti afferenti iniziative per la gestione di infrastrutture critiche. Consulente di Cyber Security nell'analisi di strategie atte a rafforzare consapevolezza e sicurezza tecnica all'interno delle infrastrutture ICT. Per maggiori informazioni leggere questa pagina.